testata

alcune ricette

Nel mio libro, puoi trovare i segreti delle mie ricette, che valorizzano i prodotti naturali della montagna, molte varietà di polenta, di zuppe e minestre e diversi modi di cucinare le carni, esaltando il sapore da appropriate verdure ed erbe aromatiche. Quì di seguito alcune ricette che fanno parte della cultura della Valtellina.

I pizzoccheri

Tempi di realizzazione: 40 minuti

Ingredienti (per 4 persone):

  • 5 litri di acqua
  • 400 gr. di farina nera (grano saraceno)
  • 200 gr. di farina bianca
  • 4 patate
  • 3 gambe di coste o mezza
  • 1 cipolla piccola
  • 200 gr. di burro
  • 200 gr. di formaggio Casera
  • un ciuffo di salvia
  • 1 spicchio d'aglio
  • 100 gr. di formaggio di grana grattugiato
  • sale

Preparazione:

pizzoccheri

Miscelate le due farine con acqua tiepida lavorando l'impasto per 15 minuti fino a raggiungere un composto morbido e liscio.
Con il matterello assottigliate la pasta e tagliate delle strisce larghe 7-8 cm. e alte 3 mm. , sovrapponendole una all'altra. Tagliatele a striscioline in senso traversale, larghe circa 12 centimetri. Stendetele sopra una superficie piana, infarinandole con un pugno di farina di grano saraceno.
Portate l'acqua in ebollizione salandola. Aggiungete le patate pelate fatte a pezzetti e fatele cuocere per 5 minuti; unite le coste o la verza tagliate a pezzi e lasciate cuocere il tutto per altri 10 minuti.
A questo punto aggiungete le tagliatelle dei pizzoccheri e cuoceteli per 15-18 minuti. Nel frattempo preparate un soffritto con il burro, la salvia, lo spicchio d'aglio e la cipolla tagliata finemente.
Con una schiumarola levate una parte dei pizzoccheri e disponeteli in una pirofila aggiungendo una manciata di formaggio di grana e del formaggio Casera tagliato sottile. Continuate finché non avrete più pizzoccheri nella pentola.
Infine versate sopra il soffritto di burro con gli aromi, che avete preparato precedentemente, ben rosolato fino a quando sarà quasi scomparsa la schiuma prodotta.
Servite i pizzoccheri scaldando precedentemente i piatti.

Vino consigliato:

Valtellina Superiore "Inferno" Cantina di Villa

Gli sciatt

Tempi di realizzazione: 30 minuti

Ingredienti (per 4 persone):

  • 300 gn farina di grano saraceno
  • 150 gr. farina bianca
  • 250 gr. formaggio tipo Casera
  • 1 litro d'olio di semi
  • 12 litro di acqua minerale frizzante
  • 1 cucchiaio di sale

Preparazione:

sciatt

Miscelate bene le due farine con l'acqua minerale e il sale, formando un composto cremoso (tipo besciamella).
Tagliate il formaggio a piccoli dadi e uniteli alla pastella.
In un pentolino portate l'olio a 180° e, con un cucchiaio, prendete parte del composto con un pezzetto di formaggio per volta e, con l'aiuto di un altro cucchiaio, fatelo scivolare d'entro l'olio bollente. Continuate fi a che avrete finito la pastella e i pezzettini di formaggio.
Friggete per 3-4 minuti fino a che la pallina assumerà un colore bruno dorato.
Levate gli "sciatt" utilizzando un mestolo forato, adagiandoli su carta da cucina assorbente.
Serviteli caldi con del radicchio tagliato finemente.

Vino consigliato:

Rosso di Valtellina Cantina Villa